3 ottobre 2017

NUORO, 12/13 OTTOBRE 2017: CONVEGNO USI CIVICI

Locandina (clicca per ingrandire)
Il Centro Studi della Sardegna sulle Terre Civiche organizza ed invita al 3° Seminario di studio sul tema: "Le terre civiche: le politiche e il territorio", che si terrà a Nuoro, presso l'Auditorium Giovanni Lilliu, nei giorni 12 e 13 ottobre 2017.

12 giugno 2017

Accertamento di demanialità - Commissario agli Usi Civici di TRENTO


Il Commissario agli Usi Civici di Trento, nella persona del Commissario Aggiunto dott. Marco La Ganga, con sentenza n. 1 del 11.01.2017 depositata il 17.02.2017, ha accertato la proprietà in capo alle singole Comunità degli abitanti di Baselga, Faida, Miola, Montagnaga, Ricaldo, Rizzolaga, Sternigo, Tressilla, Vigo, Lases e Lona, insediate nelle omonime Frazioni dei Comuni amministrativi di Baselga di Piné e Lona-Lases. Oggetto del contendere era un terreno di mq catastali 83.442, che i Comuni affermavano essere di loro proprietà, supportati da una nota del Servizio Provinciale di competenza alla tutela dei beni di uso civico.
Il Commissario trentino, preliminarmente affermato il difetto di legittimazione attiva dei Comuni ricorrenti nonché l'inammissibilità delle azioni da questi proposte, ha rigettato anche nel merito le domande dei Comuni accertando e dichiarando la proprietà in capo alle Asuc del terreno in questione e la piena legittimità della gestione finora effettuata dalla Frazione di Miola, sia in proprio che quale rappresentante delle altre comproprietarie deleganti, e dell'esercizio degli usi civici posto in essere anche mediante concessioni contratto a ditte terze, rilevando altresì l'insussistenza del contrasto, paventato dai Comuni ricorrenti, tra i precedenti giudicati del 1931-1933 e del 1994.
Tale sentenza, quindi, accogliendo pienamente le argomentazioni e la ricostruzione storico giuridica delle Asuc, nel respingere le domande dei Comuni, che in questi anni hanno illegittimamente preteso di sostituirsi alle Asuc in relazione al terreno di che trattasi, costituisce una grande vittoria per queste ultime che vedono, così, pienamente riconosciuti i propri diritti.

Autori news: Avv. Claudia Federico del Foro di Roma - Avv. Mauro Iob del Foro di Trento

QUI la sentenza.

22 maggio 2017

Seminario di studio su: "Proprietà collettive, paesaggio produttivo, Mab Unesco, Delta del Po" - 26/05/2017

Scenari di valorizzazione e opportunità del territorio del Basso Ferrarese.
Il Consorzio Uomini di Massenzatica (CUM), in collaborazione con l'Università Politecnica delle Marche, organizza un seminario di studio sul tema: "Proprietà collettive, paesaggio produttivo, Mab Unesco, Delta del Po", per delineare scenari di valorizzazione e opportunità del territorio del Basso Ferrarese.
Venerdì 26 maggio 2017, ore 10.00, Sala Grande del CUM, Via Indipendenza, 11, #Massenzatica (FE).



4 maggio 2017

FESTIVAL DELLE TERRE DI COLLETTIVO GODIMENTO - 20/05/2017


Il Gruppo di studio sugli assetti fondiari collettivi e l'Accademia dei Romiti organizzano il Festival delle terre di collettivo godimento,  in collaborazione con la Comunanza agraria dell'Appennino Gualdense. 


Cinema Teatro Don Bosco di Gualdo Tadino (PG), sabato 20 maggio 2017, ore 9,30-13,00.
In occasione del Primo Festival delle terre di collettivo godimento, tenutosi a Gualdo Tadino (PG) il 20 maggio 2017, sono stati costituiti:

1) il Coordinamento regionale umbro degli assetti fondiarii collettivi delle ex Province dello Stato Pontificio, costituito dai presidenti o delegati dal Consiglio di amministrazione delle rispettive Associazioni agrarie.
Coordinatore: Sandro Ciani.

2) il Centro studi regionale umbro sugli assetti fondiari collettivi.
Presidente: prof. Andrea Maiarelli.
Componenti: Valeria Anastasi, Valerio Anderlini, Fabio Bettoni, Mariella Mariani, Nadia Monacelli, Giuseppe Tordoni.
Coordinatore e segretario: Sauro Vitali.

19 febbraio 2017

CIVES LAMESI - ASSEMBLEA PUBBLICA 19/02/2017

CIVES LAMESI e USI CIVICI: assemblea pubblica,  Domenica 19/02/2017 ore 17.30.

Lama dei Peligni è uno dei tanti comuni abruzzesi in cui fin dai secoli scorsi si praticavano e si praticano diversi diritti di uso civico.

Un territorio stupendo, una natura incontaminata, e tante possibilità di sviluppo nel turismo, nella rivisatazione delle antiche usanze contadine e nella valorizzazione dei prodotti locali.
Accesso alla Grotta del Cavallone (1475 mslm)