30 settembre 2016

22^ Riunione Scientifica - Trento, 17-18/11/2016

Invito e programma dei lavori per la XXII Riunione Scientifica del Centro studi e documentazione sui demani civici e le proprietà collettive, sul tema PATRIMONI COLLETTIVI E SPAZI IDENTITARI: LE NUOVE RISORSE DELLO SVILUPPO LOCALE. QUALI STRATEGIE DEGLI ASSETTI FONDIARI COLLETTIVI - Trento, 17-18 novembre 2016 - Sala Conferenze del Dipartimento di Economia e Management - Trento, Via Rosmini, 44.




Tempo
(hh:mm:ss)
Relatore/Argomento
 
Giovedì, 17 novembre 2016
  
 1^ Sessione
 
15:30Indirizzi di saluto delle Autorità
  

Presiede i lavori il prof. PAOLO GROSSI, presidente della Corte costituzionale della Repubblica Italiana, Roma.
  
 A - Relazioni
15:451^ Relazione sul tema: Le impronte del passato: tutela e valorizzazione del patrimonio collettivo, di ENRICO FONTANARI, professore di progettazione urbanistica e del paesaggio nell’Università Iuav di Venezia.
17:002^ Relazione sul tema: Tutela e valorizzazione del patrimonio collettivo. L'esperienza del Buen Vivir in Ecuador: un nuovo paradigma di sviluppo o solo retorica politica?, di SALVATORE MONNI, professore di Economia dello sviluppo nel Dipartimento di Economia dell’Università degli studi di Roma Tre.
  
 B - Voci dagli assetti fondiari collettivi
18:00

La ricostituzione delle Regole nella zona dell'Alpago (Provincia di Belluno) e l'Associazione di sette Regole neo-ricostituite in una Comunanza, di CARLOS ZANON, presidente della Regola del Monte Salatis, a Chies d'Alpago.
 
18:20La costante resistenziale della Comunanza agraria dell'Appennino Gualdese per la tutela del proprio demanio civico, di NADIA MONACELLI, presidente della Comunanza agraria dell'Appennino Gualdese.
 
18:40La Vicinia Granda di Ville del Monte nel comune di Tenno (Trentino): la storia, il domani, di OSVALDO DONGILLI, caposoldo.
 
Venerdì, 18 novembre 2016
  
 2^ Sessione
  

Presiede i lavori il prof. AMEDEO POSTIGLIONE, presidente International Court of the Environment Foundation, Roma.
  
9:303^ Relazione sul tema: La costruzione storica del patrimonio collettivo locale: strategie di identificazione e pratiche di attivazione delle risorse, di VITTORIO TIGRINO, professore di Storia moderna nel Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università del Piemonte Orientale di Vercelli.
  
10:15Comunicazioni e interventi
  
11:004^ Relazione sul tema: Proprietà collettive e patrimonio nella tradizione giuridica occidentale, di CHRISTIAN ZENDRI, professore di Storia del diritto medievale e moderno nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Trento.
  
11:45

5^ Relazione sul tema: La conciliazione in materia di usi civici. Competenze e procedure tra legislazione e giurisprudenza, di RAFFAELE VOLANTE, professore di Storia del diritto medievale e moderno presso l'Università degli Studi di Padova.
  
12:30Comunicazioni e interventi
  
13:00Sospensione dei lavori.
  
3^ Sessione
 
 Presiede i lavori il prof. Carlo Alberto Graziani, professore di Istituzioni di diritto privato nell'Università degli studi di Siena.
  
14:30Proiezione del documentario Tra Terra e Acqua: il Consorzio degli Uomini di Massenzatica
 
15:00

Presentazione del libro Gemeinschaftlicher Besitz: Geschichte und Gegenwart der Bürgerlichen Nutzungsrechte in Südtirol und im Trentino - Usi civici e beni collettivi nelle Province di Trento e di Bolzano.
Apre i lavori il dott. JOSEF NOGGLER, Assessore della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige.
A discuterne, insieme al curatore dott. JOSEF NÖSSING,
saranno:
il prof. GEREMIA GIOS, dell’Università degli studi di Trento;
il prof. ANDREA LEONARDI, dell’Università degli studi di Trento;
la dott.ssa LIA NIEDERJAUFNER, della Provincia Autonoma di Bolzano;
il dott. SIEGFRIED RINNER, direttore del Südtiroler Bauernbund di Bolzano.
Conclude i lavori il prof. PAOLO GROSSI, Presidente della Corte Costituzionale della Repubblica Italiana.
 
17:30Interventi conclusivi e chiusura dei lavori.

21 settembre 2016

Regione Basilicata: cambio della dirigenza dell'Ufficio competente sugli Usi Civici

REGIONE BASILICATA: CAMBIO DELLA DIRIGENZA DELL'UFFICIO COMPETENTE SUGLI USI CIVICI E LE PROPRIETÀ COLLETTIVE

Dopo poco più di un anno dall'insediamento del precedente Dirigente, ing. Mario Cerverizzo, dal 05/09/2016 il dott. ANTONIO SOLDO, già Commissario Liquidatore nonché Segretario Generale della Comunità Montana "Medio Basento", subentra quale Dirigente dell'Ufficio Sostegno alle Imprese Agricole del Dipartimento Agricoltura.
Questo il provvedimento di nomina:


16 settembre 2016

REGOLA FEUDALE DI PREDAZZO: CONFERENZA E FESTA DEL VICINO


La REGOLA FEUDALE DI PREDAZZO organizza il 17/09/2016 alle ore 17.00 la Conferenza sul tema "Proprietà collettive e paesaggio. Storie di autogoverno del territorio".

Il giorno seguente 18/09/2016 è organizzata la FESTA DEL VICINO: ritrovo alle ore 11.00 presso il Capitello in Località Fol con la celebrazione della S. messa; a seguire ritrovo all'ingresso degli impianti Latemar in località Stalimen alle ore 12.15 per salire al Rifugio Passo Feudo dove la Regola Feudale è lieta di poter offrire il pranzo ai propri vicini.
La Regola Feudale di Predazzo è una comunione di diritto privato, giusta la Sentenza del 10 ottobre 1967 della Corte di Appello di Roma, Sezione Usi Civici, che ne ha stabilito diritti e doveri fondamentali.
E' costituita dai Vicini che si succedono per linea mascolina secondo le tradizioni, e che hanno diritto in comune all'antico patrimonio agro - silvo - pastorale, a quello successivamente acquisito, ed ai beni e servizi connessi.
Il patrimonio antico è inalienabile, indivisibile, inusucapibile, e vincolato in perpetuo a destinazione agro - silvo - pastorale.
In via eccezionale, qualora si presentasse, per motivi di interesse della Regola, la necessità di disporre di limitate porzioni del patrimonio antico, l'Assemblea straordinaria così come previsto dall'art. 16 lettera b e con le stesse modalità di deliberazione potrà consentire:
a) alla costituzione di diritti di superficie della durata massima di 30 anni;
b) alla permuta di porzioni assolutamente limitate di territorio.
Di seguito il video della "Festa del Vicino 2015":