30 maggio 2016

FOTOVOLTAICO SU TERRE CIVICHE: CHIESTE SEI CONDANNE

FOTOVOLTAICO SU TERRE CIVICHE: CHIESTE SEI CONDANNE per un totale di 14 anni e 6 mesi di reclusione.
Cliccare sull'immagine per ingrandire
L’accusa ritiene che l’impianto fotovoltaico di Palagianello (Ta), che sviluppa una potenza di 8 megawatt, sia sorto su terre civiche demaniali a differenza di quanto sostenuto dal gruppo italo-spagnolo 9 Ren che invece dichiarò di aver stipulato un contratto con i legittimi proprietari dei suoli.
Cliccare sull'immagine per ingrandire
Il pm Epifani ha chiesto una condanna a 2 anni di reclusione per abuso d’ufficio per il direttore generale del Comune di Bari, Davide Pellegrino, finito sotto processo a Taranto per la realizzazione di quello che fu presentato come il più grande impianto fotovoltaico pugliese, realizzato a Palagianello dal gruppo italo-spagnolo 9 Ren. 
Il pm Epifani ha chiesto anche la condanna a 3 anni di reclusione per il sindaco di Palagianello (Ta), Michele Labalestra, a 4 anni per l’allora assessore all'agricoltura e alle energie alternative Marco Natale, 3 anni per la madre dell’ex assessore Anna Greco, 1 anno per il tecnico comunale Angelo Maggi e 1 anno e 6 mesi per il capo del settore tecnico del comune di Palagianello, Antonio Dattis.
Nell'udienza del 16/05/2016 hanno preso la parola anche i legali delle parti civili tra cui l’ex procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia.

Nessun commento:

Posta un commento