20 novembre 2008

Presentazione CONSULTA NAZIONALE DELLA PROPRIETA' COLLETTIVA

Finalità
Promossa da un gruppo di amministratori delle proprietà collettive, la Consulta nazionale della proprietà collettiva è una associazione senza fine di lucro, finalizzata alla conoscenza ed alla valorizzazione degli istituti di gestione delle risorse naturali ed antropiche che sono (o possono essere) tenute oppure utilizzate in forma collettiva dalle comunità locali.
La Consulta nazionale della proprietà collettiva, ha la sua sede presso il Centro studi e documentazione sui demani civici e le proprietà collettive dell'Università degli studi di Trento, in via Prati, 2, 38100 Trento.
La Consulta nazionale della proprietà collettiva è costituita dai Coordinamenti Regionali e dai Comitati gestori delle proprietà collettive, dei demani e dei Comitati promotori l’amministrazione autonoma dei patrimoni civici.

Costituzione
La Consulta nazionale della proprietà collettiva è stata costituita il 07/03/2006 presso il Senato della Repubblica (Palazzo Madama): questa la "Dichiarazione comune delle Proprietà Collettive".

Obiettivi
La Consulta nazionale della proprietà collettiva si propone di conservare, sviluppare ed approfondire le peculiarità storiche, giuridiche, istituzionali, economiche e culturali, delle proprietà collettive e dei dominii civici attraverso ricerche, iniziative e manifestazioni idonee ad una maggior conoscenza della materia e alla difesa e valorizzazione dei dominii e dei diritti collettivi

Nota
Per informazioni rivolgersi al Presidente del Coordinamento per la Basilicata MICHELE LABRIOLA
Discesa San Gerardo 33 - 85100 Potenza
Tel. & Fax: 0971/274516

Riferimenti della sede nazionale
Segreteria della Consulta Nazionale della Proprietà Collettiva
Tel. : 040.22 61 61
Fax : 040.22 61 61


Nessun commento:

Posta un commento